• Fonterosa
  • Fonterosa azienda agricola

    Piero Bigi ha avviato questa azienda a conduzione famigliare negli anni Ottanta, con la volontà di salvare e reintrodurre le colture tradizionali nella zona. In collaborazione con l’Università di Pisa, ha selezionato i semi del cece rugoso, del fagiolo cannellino di Sorano, dell’aglio rosso maremmano seguendone le fasi di coltivazione, la produzione e la successiva archiviazione. La loro coltivazione è naturale e tutti i passaggi sono fatti a mano. Oggi a continuare il progetto di Piero ci sono la figlia Barbara e il genero Daniele.
    Qui troverete un ingrediente principe della cucina toscana come il fagiolo cannellino di Sorano, prodotto senza diserbanti, né insetticidi. Si tratta di un fagiolo bianco e piccolo, tenero e delicato, dalla buccia sottile che ne consente una cottura veloce, ideale per minestre, zuppe e contorni. Tra gli altri legumi autoctoni di Toscana ci sono anche il fagiolo Ciavattone di Sorano, inconfondibile per la forma schiacciata e la polpa morbida e gustosa; il Borlotto Nano di Sorano, il cece rugoso e il nero di Maremma. E poi cicerchie, lenticchie, farro e orzo.

Il fagiolo cannellino di Sorano è una varietà antica autoctona, una coltura di avvicendamento essenziale, che apporta al terreno le sostanze nutritive necessarie.

Seguiamo tutto l’iter, dal seme alla raccolta fatta a mano fino all’insacchettamento.

Ideale come contorno, in una ricetta tipica toscana sono cucinati in umido con il pomodoro e la salvia, o deliziosi da abbinare a zuppe miste di legumi e cereali.

Scadenza: 1 anno dal confezionamento
Confezione: da 350 gr

Fonterosa

Fagiolo Cannellino di Sorano


J'ai lu et j'accepte la politique de confidentialité du site